Cerca
  • Gianluca Busi

La fabbrica Tesla non funziona: 3 lezioni da tenere a mente



E' notizia recente che la nuovissima fabbrica delle Tesla Model 3 non funziona come dovrebbe. C’è infatti un forte ritardo nella produzione che doveva aggirarsi attorno a una quota di 5 mila auto al mese mentre resta ferma alle 2 mila unità.


La causa è stata ammessa dallo stesso Elon Musk in un tweet: troppa automazione. Nell'era dell'Industry 4.0, il sito produttivo ad più alto tasso di robotizzazione, “una macchina che costruisce macchine”, come l’aveva definita lo stesso Musk, non funziona per troppa automazione.

Yes, excessive automation at Tesla was a mistake. To be precise, my mistake. Humans are underrated. "Elon Musk, 13 Aprile 2018"

Ma il punto non è “quanta tecnologia” ci sia, ma come questa viene implementata e come sia integrata nei processi aziendali. Un progetto molto ampio come quello Tesla implica un grado di difficoltà implementativo elevatissimo, e il rischio di insuccesso è alto.

Una realtà come quella di Tesla è sicuramente molto differente dalla maggior parte delle nostre (Italiane) PMI, sia per dimensione, che per vetustità degli impianti, che per impostazione generale. Ma da questa notizia possiamo ricavarne comunque tre importanti lezioni, da applicare ai nostri progetti di innovazione digitale per far si che siano successi e non insuccessi:

1) Piccolo è meglio. Pensa strategicamente in grande, a come sarà la tua azienda del futuro ma agisci tatticamente con iniziative le più piccole possibili, facilmente perimetrabili e controllabili, implementabili in poco tempo ( 2/3 mesi) e con costi contenuti, che portino fin da subito benefici chiari, concreti e misurabili.

2) Ascolta le persone e i loro feedback. La frase che colpisce di Elon Musk è: Gli umani sono sottovalutati. Guarda come i nuovi sistemi introdotti vengono realmente usati, quali features sono utilizzate, quali invece inutili e quali mancano, ascolta le persone. Solo con il reale uso del sistema in produzione sarà possibile capire cosa serve e cosa no, cosa porta realmente beneficio e cosa invece deve essere modificato.

3) Non è un progetto ma un percorso. Fatto il primo passo, sulla base dei feedback e delle misure dei risultati puoi decidere con sicurezza il secondo passo, e così via, fino a quando i risultati ottenuti sono i risultati ottimali per la tua azienda, Nulla di meno, nulla di più.

Gli ingredienti fondamentali per il percorso descritto sono essenzialmente tre:

  • Un fornitore flessibile in grado di seguirti e guidarti nel percorso con un logica di "partnership" a lungo termine e con l'assoluta disponibilità a lavorare a "quattro mani".

  • Tecnologie abilitanti adeguate che devono agevolare l'approccio incrementale, per permettere di partire con effort e costi limitati ma che può essere scalata successivamente a piacimento.

  • Commitment interno all'azienda di un gruppo di lavoro dedicato

Questo approccio consente a tutti di avviare con facilità progetti pilota per iniziare l'ormai necessario e improcrastinabile percorso di innovazione digitale.

10 visualizzazioni

PIVA 02143111207